crollo entrate mef

Giochi, Mef: crollano gli incassi nei primi 6 mesi del 2021, “buco” da oltre 800 milioni per le casse dello Stato

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io Made with Flare More Info'> 0 Flares ×

Si allarga il “buco” per le casse dello Stato nei primi sei mesi del 2021 per le entrate dai giochi: secondo i dati del Conto Riassuntivo del Tesoro di giugno – il dossier pubblicato dal ministero dell’Economia in cui sono conteggiati gli incassi lordi del Lotto (non solo l’entrata erariale) – i proventi di lotto, lotterie ed altre attività di gioco sono stati pari a 1,4 miliardi di euro, -37,1% rispetto ai 2,2 miliardi dei primi sei mesi del 2020, praticamente 828 milioni di euro in meno.

Azzerato il Preu applicato su Slot e Vlt, un dato che risente delle chiusura della rete legale dei giochi per l’emergenza Covid: solo 382 milioni di euro, a fronte di oltre 1,5 miliardi dei primi sei mesi dello scorso anno, il 75,3% in meno.
Sono oltre 621 milioni di euro i proventi del lotto (+46,7%), 152,7 milioni gli altri proventi delle attività di gioco (+63,7%), 158,5 milioni rappresentano la quota del 40% dell’imposta unica sui giochi di abilità e sui concorsi pronostici (+37,6%) e 30,5 milioni arrivano dal diritto fisso erariale sui concorsi pronostici (+52,4%).
A questi si aggiungono poco più di un milione di euro dal versamento di somme da parte dei concessionari di slot e VLT (-91,2%), oltre 941 milioni dalle lotterie nazionali ad estrazione istantanea (+109,9%) e 45 milioni arrivano dai proventi relativi ai canoni di concessione per la gestione della rete telematica relativa agli apparecchi da divertimento ed intrattenimento e ai giochi numerici a totalizzatore nazionale (-56,9%). Infine, quasi 333 milioni arrivano dalla ritenuta del 6% sulle vincite del gioco del lotto (+67,3%).

 

Fonte – MSC/Agipro