1-maurizioughi

Delega Fiscale, Maurizio Ughi: “Il divieto assoluto di pubblicità rischia di favorire solo i marchi già affermati”

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io Made with Flare More Info'> 0 Flares ×

ROMA – “Nel momento in cui si decide di intervenire sulla pubblicità bisogna evitare che l’intenzione di limitare l’incentivo al gioco diventi limitazione alla promozione di un intero marchio”. E’ questo il parere di Maurizio Ughi, amministratore unico di Obiettivo 2016, in merito alle nuove misure che dovrebbero limitare la pubblicità sui giochi, previste dal decreto della delega fiscale. “Vietare la pubblicità sul gioco, come avviene per i tabacchi per intenderci – ha chiarito Ughi ad Agipronews – potrebbe portare a una nuova discriminazione perché avrebbero la meglio i marchi già famosi e affermati sul territorio, e quelli che nel corso del tempo hanno potuto fare promozione, mentre i nuovi entrati non potrebbero avere lo stesso vantaggio. Bisogna, dunque, fare attenzione – ha concluso Ughi – affinché una norma che punti a non incentivare il gioco non diventi una norma contro la promozione stessa di giochi e scommesse, altrimenti i nuovi operatori che dovrebbero entrare nel mercato nel 2016 lotterebbero ad armi impari con gli attuali operatori”.

Fonte Agipronews