slot machine

Tassa 500 milioni: verso anticipo da parte dei concessionari, poi decreto del Mef su ripartizione con gestori

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io 0 Flares ×

30 aprile 2015

ROMA – I concessionari slot dovrebbero rispettare la scadenza di oggi, 30 aprile, e la prima rata della tassa da 500 milioni prevista dalla legge di stabilità, dunque 200 milioni, dovrebbe essere regolarmente versata. E’ quanto apprende Agipronews a margine dell’incontro di ieri al Mef tra concessionari, gestori, e il sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta. I concessionari dovrebbero utilizzare, per il pagamento, la ritenuta dello 0,5% della raccolta, deposito cauzionale che viene custodito dai Monopoli a garanzia del raggiungimento dei necessari livelli di servizio effettivamente conseguiti nell’anno. Per questo motivo la riunione con i gestori è terminata mentre i concessionari stanno ancora discutendo con i rappresentanti del Mef.
Nulla di fatto per il possibile accordo tra concessionari e gestori, in corso nella mattinata di ieri. L’obiettivo era trovare un accordo sulla suddivisione dell’extra gettito, accordo poi non trovato. Diverse le posizioni, nel corso dell’incontro, delle associazioni del settore. Da una parte Acadi e Astro che, ha spiegato Massimiliano Pucci, presidente di Astro, “hanno abbracciato la linea comune di pagare nella misura prospettata da Astro (che prevedeva 73 milioni a carico dei concessionari che gestiscono direttamente Vlt e sale e 127 da raccogliere nella filiera delle new slot, ndr), a cui, però, non ha aderito Sapar che ha preferito restare ferma sulle sue posizioni, proponendo un aumento del Preu.” Entro il 20 giugno – ha aggiunto Pucci – arriverà un decreto del Mef che relativamente alla seconda tranche stabilirà la ripartizione individuando i vari soggetti e quanto dovranno pagare”.

Fonte Agipronews

Clicca qui per approfondire