slot

Riordino giochi, Rinvio delle linee guida in sede di conferenza unificata

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io 0 Flares ×

“È un rinvio chiesto dal governo ma nei fatti concordato. C’è la sentenza della Corte Costituzionale e bisogna valutare tutto alla luce della sentenza, è chiaro che è cambiato lo scenario. La riduzione delle slot prevista dal documento del Governo è comunque una cosa positiva». Così il coordinatore al Bilancio delle Regioni, Massimo Garavaglia, assessore in Lombardia, ha commentato l’ennesimo rinvio del riordino del gioco pubblico in Conferenza Unificata. Secondo il il sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta «Il rinvio dei giochi dall’ordine del giorno di oggi della Conferenza va interpretato come un ulteriore volontà del Governo di non lasciare nulla di intentato per arrivare ad una intesa. È necessario, a questo punto, che prevalga una valutazione complessiva delle proposte in campo ed una disponibilità concreta a soluzioni di merito tecnicamente coerenti con gli obiettivi di ridurre l’offerta di gioco, in particolare dei punti gioco. La presentazione dell’emendamento che riduce di oltre il 30% le slot – si legge in una nota è un atto di coerenza annunciato da tempo in Conferenza», sottolinea da ultimo l’esponente di via XX Settembre. Il presidente del Consiglio nazionale dell’Anci e sindaco di Catania, Enzo Bianco ha sottolineato: «L’ennesimo rinvio dell’intesa sulle nuove norme sui giochi non è positivo perché lascia tutto inalterato, e invece la riforma – a cui l’Anci ha contribuito con molte proposte, peraltro tutte accolte, soprattutto in termini di severa regolamentazione – rappresenta un miglioramento sensibile delle cose».