DISTANZIOMETRO

Giochi nel Lazio, dalla Commissione Bilancio no alla proroga fino al 2023 del distanziometro

La Commissione Bilancio del Consiglio regionale del Lazio ha respinto l’emendamento presentato al Collegato alla legge di stabilità che chiedeva di posticipare ulteriormente l’entrata in vigore del distanziometro per gli apparecchi da gioco. Lo slittamento della norma sulle distanze minime (500 metri dai luoghi sensibili) rimane dunque quello previsto dal testo approvato dalla Giunta, che
Continua a leggere...

CLAUDIO_DURIGON_MEF

Gioco in Italia, Durigon (Mef): “Al lavoro con Mef e Ministero Affari regionali su legge delega: obiettivo concessioni e riorganizzazione del settore”

«Stiamo lavorando su una bozza di legge delega che in qualche modo intervenga insieme al Mef e al Ministero degli Affari regionali che dia un quadro generale al settore. Penso che il traguardo migliore che potrei raggiungere è un coinvolgimento di parti sociali, Ministeri e Regioni per una legge delega al Governo che comprenda tutte
Continua a leggere...

Federico-Cafiero-De-Raho-800x533

Giochi in Italia, De Raho (proc. Antimafia): “Piattaforme all’estero e punti vendita in Italia per gioco online illegale”

«Le indagini sviluppate sul territorio ci fanno comprendere come le mafie preferiscano settori con rischio ridotto, quelli in grado di far raggiungere facilmente la ricchezza finanziaria. In Romania,  Austria e a Malta sono state create piattaforme per il gioco illegale che, secondo le inchieste negli ultimi anni, disponevano di punti vendita sul territorio. Il denaro
Continua a leggere...

Rapporto Luiss Business School-Ipsos

Rapporto Luiss Business School-Ipsos, il giocatore fuori dalle regole è uomo, 40enne, ben integrato. Il fenomeno illegale coinvolge 4,4 milioni di individui

Il 67,7% della popolazione italiana maggiorenne, più di 31 milioni di persone, ha effettuato qualche tipo di gioco nel 2020. Sono stati stimati, tuttavia, circa 4,4 milioni di giocatori illegali – derivanti da modalità off-line (3,24 milioni di individui) e da modalità on-line (1,760 milioni di individui) – 600mila dei quali «evidentemente ricadono nella dimensione
Continua a leggere...