1-gdf

Guardia di Finanza: da gennaio a novembre 2014 individuati 2.646 punti scommesse non autorizzati

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io Made with Flare More Info'> 0 Flares ×

7 aprile 2015

Un aumento del 30% dei punti di scommesse illegali. Questo il dato raccolto dalla Guardia di Finanza nel periodo gennaio-novembre 2014 sui punti di raccolta non autorizzati: secondo quanto riportato su “Avvenire”, i punti individuati nei primi 11 mesi dello scorso anno sono stati 2.646, in aumento rispetto ai 2.035 del 2013. In crescita anche le somme di denaro sequestrate dai finanzieri: da circa 860 mila euro il totale è arrivato a oltre 1,8 milioni. In calo invece i sequestri di slot e vlot, da 1.918 a 968. Tra le regioni, la fetta più ampia dei punti illegali chiusi è della Campania con il 29%, poi la Sicilia con il 22%, il Lazio (11%), la Puglia (10%), la Calabria (7%) e la Lombardia. Per le slot guida la Sicilia con il 36%, poi la Campania (23%) e la Calabria (8%).