UGH_6424

Giochi, Ughi (Obiettivo 2016): “Sbagliato abbandonare a sé stesso un settore legale e produttivo come quello dei giochi”

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io 0 Flares ×

“Questo Governo non è stato in grado di mettere ordine a questo settore: nel 2015 avrebbe dovuto fare il famoso codice dei giochi e non l’ha fatto. Figuriamoci se vuole affrontare l’argomento adesso che è a fine mandato!”. Così Maurizio Ughi alla tavola rotonda “L’Italia dei giochi: dal federalismo al proibizionismo” nel corso del convegno ‘Gioco e media’ organizzato dall’Osservatorio internazionale sul gioco dell’Università di Salerno. “Non riesco a capire per quale motivo questo settore non crei consensi, dato che è un settore di legalità. Ed è sbagliato abbandonare a sé stesso un settore produttivo. Vanno rispettati i clienti, con regole certe; vanno rispettati i dipendenti delle strutture, che alzano la saracinesca tutte le mattine; vanno rispettate le imprese concessionarie e le imprese dei gestori. Non possiamo continuare a lavorare sentendoci dire che facciamo del male alla collettività”.

Fonte AGIMEG