Manifestazione _roma_gioco_5

Giochi, i rappresentanti del settore incontrano il senatore de Bertoldi (Fdi): chieste soluzioni al lockdown delle sale e per il nodo banche

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io Made with Flare More Info'> 0 Flares ×

Il mondo della politica e quello del gioco legale tornano ad incontrarsi. Questa mattina Antonia Campanella e Angelo Basta – rispettivamente presidente Emi Rebus e presidente Agire – sono stati ricevuti dal senatore di Fratelli d’Italia Andrea de Bertoldi, capogruppo di Fratelli d’Italia nella Commissione parlamentare d’inchiesta sul sistema bancario e finanziario.

Due le tematiche principali al centro dell’incontro: il muro innalzato dal sistema bancario contro gli operatori di gioco legale e la prolungata chiusura delle sale giochi, sale scommesse e sale bingo. I due presidenti hanno esposto al senatore De Bertoldi le gravi problematiche di accesso al credito e di rapporti finanziari che hanno gli operatori di gioco con gli istituti bancari. Un nodo su cui il senatore di Fratelli d’Italia ha dichiarato il suo impegno per ripristinare l’equilibrio tra le due parti.
Nell’incontro è stata anche evidenziata la prolungata chiusura delle attività di gioco, interruzione che, come dimostrano le decine di operazioni degli organi di polizia, sta lasciando spazi e ingenti risorse economiche al gioco illegale gestito da organizzazioni criminali. Anche in questo caso de Bertoldi ha mostrato interesse per la questione e si è detto pronto ad esaminare tutta la documentazione che gli sarà presentata. I due presidenti hanno quindi confermato al senatore che invieranno tutta la documentazione necessaria per far chiarezza ed intervenire sulle due questioni oggetto dell’incontro.
Per tutti gli operatori che hanno riscontrato problematiche con le banche (mancato accesso al credito, chiusura conti correnti, ecc), è stata messa a disposizione dall’associazione Agire una email dedicata: segnalazionibanche@agireasso.it. Tutte le email, con relativa documentazione, saranno inviato al senatore de Bertoldi.

 

Fonte agipronews