CONSIGLIO DI STATO

Corto circuito delle concessioni online: Tar contrario allo “stop” ma Adm costretta a inviare nuove note di distacco agli operatori

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io Made with Flare More Info'> 0 Flares ×

L’orientamento cautelare del Tar Lazio si è consolidato negli ultimi due mesi: fino all’udienza di merito del prossimo ottobre, il distacco delle concessioni di gioco online in scadenza tra la fine del 2020 e l’inizio del 2021 è sospeso per garantire gli interessi erariali e la tutela dei giocatori, in attesa di una proroga «auspicabile» da parte di Governo e Parlamento. Dall’Agenzia Dogane e Monopoli, però, continua il flusso delle note con cui si comunica ai concessionari in scadenza l’imminente interruzione della raccolta di gioco. Le ultime in ordine di tempo, visionate da Agipronews, risalgono ai giorni scorsi: si tratta di un atto dovuto da parte dell’Amministrazione, che però costringe le parti a nuovi (e costosi) passaggi in tribunale. La procedura prevista, in effetti, vincola i legali dei concessionari e l’Avvocatura di Stato a una tappa obbligata e dall’esito “scontato” nei tribunali amministrativi, a cui le società si rivolgono per la sospensione del provvedimento.

FONTE AGIPRONEWS