tar-lazio_01

Chiusura sale giochi, Tar Lazio: “Governo fornisca agli operatori i dati del Cts che hanno portato al blocco”

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io Made with Flare More Info'> 0 Flares ×

La Presidenza del Consiglio dovrà fornire agli operatori di gioco i verbali del Comitato Tecnico Scientifico sulla base dei quali è stata disposta la chiusura di sale giochi, scommesse e bingo fino al 15 gennaio. È quanto si legge nel decreto del Tar Lazio firmato dal giudice Antonino Savo Amodio, sul ricorso urgente presentato dalla società Nabucco S.r.l. rappresentata dall’avvocato Cino Benelli. I Dpcm del Governo per contenere l’emergenza epidemiologica non avrebbero fornito, secondo gli operatori, alcuna motivazione per la prolungata chiusura, e avrebbero applicato in maniera indiscriminata il blocco su tutto il territorio anziché limitarla alle sole aree con livello di rischio alto. Il giudice Amodio ha respinto la richiesta di sospensiva dei Dpcm, tuttavia – in attesa della camera di consiglio fissata il 13 gennaio – ha ritenuto «di dover accogliere l’istanza istruttoria disponendo che la Presidenza del Consiglio dei ministri depositi, nel termine di quindici giorni dalla conoscenza legale del presente decreto», i verbali di cinque sedute del Cts, da metà ottobre fino a inizio dicembre. LL/Agipro

 

 

fonte agipronews