obiettivo_editorFrancesca Perrone

All articles by obiettivo_editor

 

IL GIORNALE – Intervista a Maurizio Ughi – «Ma se lo Stato ci aiuta torniamo grandi in tre anni»

Maurizio Ughi, 69 anni, amministratore unico di Obiettivo 2016, è l’uomo che ha portato la Snai a essere il più grande operatore del settore in Italia. Ha ereditato dal padre l’attività nel campo delle scommesse, all’inizio nell’ippica e poi in altri sport. E sulla crisi ha le idee chiare. Ughi, fa più rabbia o più
Continua a leggere...  

Legge di Bilancio, Ughi (Obiettivo 2016): «Nuova sanatoria scommesse opportuna per evitare disparità di mercato»

«Sarebbe opportuno implementare l’emendamento Bianconi alla proroga delle concessioni scommesse prevista dalla legge di bilancio». Così Maurizio Ughi, amministratore unico di Obiettivo 2016, commenta la proposta di modifica alla manovra presentata dalla senatrice Laura Bianconi (AP), che prevede la sanatoria per 3.500 punti gioco (non solo scommesse) attualmente non titolari di concessione, con un pagamento
Continua a leggere...  

Giochi, Ughi (Obiettivo 2016) ad Agimeg: “Proposta presentata con emendamento non è una sanatoria”

“Ritengo che l’emendamento presentato alla Legge di Bilancio, più che una sanatoria, sia una ricognizione di mercato in attesa della gara del settembre del prossimo anno”. Così Maurizio Ughi – amministratore unico di Obiettivo 2016 – commenta ad Agimeg l’emendamento alla Legge Bilancio presentato dai senatori di AP-CpE-NCD che prevede di assegnare, entro il 31
Continua a leggere...  

Osservatorio gioco patologico: piani regionali anti ludopatia, tutto rinviato al 6 dicembre

Si allungano ancora i tempi per il parere sui piani regionali di contrasto alla ludopatia chiesto all’Osservatorio sul gioco patologico: al termine della riunione di oggi – e dopo lo stop all’erogazione dei fondi da 50 milioni deciso dal Tar Lazio – è stato deciso di valutare nuovamente ogni singolo documento. Per snellire il lavoro
Continua a leggere...  

Ddl Bilancio, Ughi (Obiettivo 2016): “Proroga scommesse, senza vera apertura di mercato si rischiano nuovi contenziosi Ue”

La proroga per le attuali concessioni scommesse e il rinvio della gara al dicembre del 2018 “si ritorcerà ancora una volta contro lo Stato e contro gli stessi operatori: chi vorrà entrare in Italia potrà farlo rivendicando di aver subìto una discriminazione. E’ un provvedimento che non risolverà la situazione della doppia rete di accettazione
Continua a leggere...  

ITALIA OGGI – “Proroga delle concessioni per le scommesse sportive”

Proroga delle concessioni per le scommesse sportive che costerà agli operatori una cifra di 6 mila euro per ciascuna agenzia e 3.500 euro per ciascun corner. Un bando di gara per il rilascio delle nuove concessioni dovrà tenersi entro il 31 dicembre 2018, con un introito almeno pari a 410 milioni. Sono queste alcune delle
Continua a leggere...  

Ludopatie, Tar accoglie ricorso contro l’approvazione dei Piani Regionali. Tutto da rifare per distribuire i 50 milioni

Il Tar Lazio ha annullato i provvedimenti con cui il Ministero della Salute ha approvato i piani di contrasto alle ludopatie delle Province autonome di Trento e di Bolzano, e della Regione Toscana e Campania. Ma la pronuncia sembra andare oltre e mette in dubbio l’iter seguito per l’approvazione di diversi piani regionali (come esempi vengono citati
Continua a leggere...  

GAZZETTINO BELLUNO – Bruciati 2,6 milioni «Colpa dello Stato»

Nel 2016 i lentiaiesi hanno speso in giocate 886 euro a testa II sindaco: «Non disporrò limitazioni al gioco: denaro sprecato» La “febbre” da gioco contagia anche Lentiai. Nessun regolamento però: «Tanto sarebbe inutile». Il sindaco punta il dito contro lo Stato e denuncia le pubblicità del «ti piace vincere facile». «Finché lo Stato continua
Continua a leggere...  

Scommesse illegali a Le Iene, Maurizio Ughi (Obiettivo 2016): – “Nulla di nuovo sono anni che denunciamo la pigrizia dello Stato”

Dopo il servizio de Le Iene su “La grande truffa delle scommesse illegali” andato in onda su Italia 1 martedì sera, Maurizio Ughi amministratore unico di Obiettivo 2016 torna a parlare della sua battaglia intrapresa oltre due anni e mezzo fa contro la “doppia rete”, il circuito di punti scommesse non autorizzato. “Le Iene –
Continua a leggere...  

Le Iene Giarruso: La grande truffa delle scommesse illegali

Martedì sera (3 ottobre) su Italia 1 “le Iene” hanno mandato in onda un servizio dedicato alle scommesse “illegali” in Italia. La Iena Dino Giarrusso esordisce così: “Abbiamo scoperto che in Italia esiste un giro sconvolgente di scommesse totalmente illegali, fatte alla luce del sole in centri scommesse abusivi”. L’inviato, originario di Catania, si trova
Continua a leggere...  

A OTTOBRE PARTE NUMERO VERDE NAZIONALE CONTRO PROBLEMI GIOCO AZZARDO

L’Italia avrà uno strumento in più contro il gioco d’azzardo: parte, infatti, dal 2 ottobre il numero verde per chi ha problemi legati al gioco con vincite in denaro. Il numero nazionale 800558822 sarà attivo in via sperimentale fino al 31 marzo 2018 e garantirà sostegno dal lunedì al venerdì, dalle 10.00 alle 16.00, alle
Continua a leggere...  

A ROMA INCONTRO INTERNAZIONALE PER IL CONTRASTO AL MATCH FIXING

Rafforzare le politiche di prevenzione e contrasto al match-fixing nel quadro della Convenzione di Magglingen/Macolin. Questo il tema al centro dell’incontro internazionale “Anti Match-Fixing Formula”, in programma oggi e domani presso la Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei ministri, a Roma. A livello nazionale il meeting, aperto dal messaggio del ministro dello Sport, Luca
Continua a leggere...  

Giochi, Baretta (Mef): “Soddisfatto dell’incontro con concessionari, sforzo congiunto per completare il riordino”

“Ho apprezzato, innanzitutto, la presenza di tutti i concessionari del settore, segno di una volontà di confronto e dialogo con il Governo. Ho ben presenti le loro preoccupazioni rispetto alla salvaguardia degli investimenti effettuati e ai diritti delle future gare. Ma sono convinto che l’accordo garantisca un nuovo punto di equilibrio tra offerta e competenze
Continua a leggere...  

Meno risorse dai giochi, Nicola Forte (fiscalista) ad Agipronews: «Senza interventi in altri settori a rischio aumento IVA»

«Quello che lo Stato perderà con il taglio delle slot e dei punti vendita, dovrà recuperarlo in altri settori, c’è poco da fare. Con le leve ordinarie ben difficilmente si riusciranno a reperire le risorse mancanti». La valutazione merita particolare attenzione: arriva da un osservatore attento e qualificato come Nicola Forte, consulente fiscale, docente, collaboratore
Continua a leggere...  

Baretta (MEF) ad Agimeg: “Ecco come si potranno salvaguardare gli investimenti, come saranno distribuiti tagli e nuovi negozi derivanti dai bandi e come potranno cambiare i regolamenti regionali”

Anche se è stata posta la prima pietra della riforma del gioco in Italia, la strada che porterà al completamento dell’opera prevede ancora dei lavori in corso. L’accordo di ieri tra Governo, Regioni ed Enti Locali è infatti il primo passo politico per arrivare ad una definizione legislativa di quello che sarà il prossimo panorama
Continua a leggere...  

Baretta (Mef) risponde a Ughi (Obiettivo 2016): “Salvaguardia degli investimenti resta un punto fermo dell’intesa”

“La salvaguardia degli investimenti esistenti, a partire dalla loro ubicazione, è uno dei punti fermi dell’intesa che abbiamo raggiunto in Conferenza Unificata. Le Regioni e i Comuni adotteranno criteri che ne tengano conto al fine di realizzare un’equilibrata distribuzione nel territorio dei punti gioco. Ciò consente di rispettare quanto previsto dalla legge di stabilità del
Continua a leggere...  

Riordino giochi, Ughi (Obiettivo 2016): «Accordo positivo, ma il Mef assicuri il rispetto degli investimenti»

«L’accordo è un fatto positivo, significa che a breve verranno indette le gare per scommesse e bingo. Arriverà un nuovo assetto del mercato, il che vuol dire maggiore organizzazione e ordine». Maurizio Ughi, amministratore unico di Obiettivo 2016, commenta ad Agipronews l’accordo sul riordino del settore giochi raggiunto oggi tra Governo ed enti locali. «L’osservazione
Continua a leggere...  

Riordino giochi, Ughi (Obiettivo 2016): “Se salta accordo con gli Enti Locali, il Governo dovrà agire in via autonoma”

Il riordino del settore giochi e la redistribuzione dell’offerta sul territorio è un obiettivo che il Governo dovrà rispettare, anche se dovesse saltare all’ultimo secondo l’accordo con Regioni ed Enti locali. E’ quanto ribadisce ad Agipronews Maurizio Ughi, amministratore unico di Obiettivo 2016, alla vigilia della Conferenza Unificata di domani. «E’ logico che in una
Continua a leggere...  

Riordino giochi, la Conferenza Unificata è convocata giovedì 7 settembre alle 14.30

La Conferenza Unificata in cui si affronterà il tema del riordino delle norme sui giochi è convocata giovedì 7 settembre alle 14.30, dopo la Conferenza delle Regioni prevista alle 11 dello stesso giorno: nell’ultima riunione, lo scorso 3 agosto, il sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta aveva parlato di “pre-intesa”, annunciando che il 7 settembre sarebbe
Continua a leggere...  

Maurizio Ughi a TS: « Il distanziometro non ha senso. E’ solo uno spot pubblicitario dei politici»

Le distanze dai cosiddetti “luoghi sensibili” le considera inutili e pretestuose. Al punto da preferire una politica proibizionista, invece delle mezze misure. Così Maurizio Ughi, da sempre nel settore delle scommesse e oggi alla guida di un gruppo di agenzie che invocano la gara per le nuove concessioni. Ecco come ha spiegato a “Ts” la
Continua a leggere...  

ANSA – GIOCHI: UGHI (OBIETTIVO 2016), BASTA CON LE PRESE IN GIRO

«Non si tutelano i cittadini con un cerchietto su una mappa» (ANSA) – ROMA, 3 AGO – «Se il Governo affiderà alle Regioni il tema delle distanze e della distribuzione dei punti gioco dovrà necessariamente pensare anche a un ritorno economico dal settore per gli Enti Locali, altrimenti senza risorse sarà l’ennesimo provvedimento inutile, una
Continua a leggere...  

Su “Il Giornale” l’appello di Maurizio Ughi contro distanziometro: “Una misura priva di senso. Prendiamo distanze dalle distanze”

“Giochi CON Frontiere. Alcune amministrazioni locali vietano i giochi pubblici dello Stato entro 500 metri da banche, stazioni,ospedali, luoghi di culto, cimiteri. Questa misura è priva di senso”. Maurizio Ughi, amministratore unico di “Obiettivo 2016″ lancia un nuovo messaggio al Governo e lo fa attraverso “Il Giornale”. “LONTANO DAGLI OCCHI LONTANO DAL CUORE? Se l’amministrazione locale pensa che
Continua a leggere...  

TS – Una Conferenza unificata straordinaria?

Il Governo chiede di convocare una Conferenza Unificata straordinaria per decidere una volta per tutte la questione dei giochi e preme sull’acceleratore: la riunione si terrà infatti la prossima settimana, prima della pausa estiva. I lavori si erano interrotti bruscamente – proprio quando l’accordo sembrava imminente – a fine maggio, dopo che la Corte Costituzionale
Continua a leggere...  

Obiettivo 2016, approvato bilancio. Maurizio Ughi riconfermato Amministratore Unico

In data 19 luglio si è tenuta l’assemblea dei soci Obiettivo 2016 e il bilancio è stato approvato all’unanimità. Riconfermato per il prossimo triennio Maurizio Ughi come Amministratore Unico  
Continua a leggere...  

Conferenza Unificata, il ministro per gli Affari Regionali Enrico Costa si è dimesso

Il ministro per gli Affari Regionali, Enrico Costa, ha presentato le proprie dimissioni al presidente del Consiglio Paolo Gentiloni con una lettera: “In questi mesi ho anche espresso il dissenso su alcuni provvedimenti (ius soli, processo penale), motivando dettagliatamente le mie posizioni» e «siccome non voglio creare problemi al Governo rinuncio al ruolo e mi
Continua a leggere...  

Giochi, la proposta di legge di Mantero (M5S): “Regole nazionali per dare più potere ai sindaci”

“Ho depositato la proposta di legge attraverso la quale il Movimento 5 Stelle vuole dare ai Comuni nuovi strumenti di contrasto all’azzardo. Il primo obiettivo è quello di dare più poteri ai sindaci – le amministrazioni che rappresentano il primo argine sul territorio – consentendo loro di promulgare regolamenti sulla materia anche in assenza di
Continua a leggere...  

Giochi, relazione Agcom: “Monitorati 188 siti web, 11 illeciti e 110 denunce”

La legge di stabilità 2016 ha attribuito all’Agcom “competenze nel settore della pubblicità del gioco a pagamento, sino a ora riservato all’Agenzia delle dogane e dei monopoli” e, nell’ultimo anno, l’Autorità “ha avviato un’interlocuzione con l’Istituto di autodisciplina pubblicitaria che ha già maturato un’importante esperienza nel settore”. E’ quanto si legge nella Relazione annuale dell’Agcom
Continua a leggere...  

Baretta (MEF) al convegno CNR Roma: “Nessun rinvio su bandi di gara,l’obiettivo è un’offerta controllata e che non penalizzi le periferie”

“Sui bandi di gara non abbiamo nessuna previsione di rinvio. Intanto acceleriamo sulla Conferenza”. Lo ha detto il sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta a margine del convegno “Gioco d’azzardo patologico, dalla Neurobiologia sperimentale alla Clinica”, organizzato martedì 4 luglio dal CNR a Roma. “I quattro casinò italiani sono abbastanza in crisi – ha aggiunto –
Continua a leggere...  

Antiriciclaggio, UIF (Bankitalia): 2.050 segnalazioni dal settore giochi nel 2016 (+39,8%)

Sono state 2.050 le segnalazioni inviate dagli operatori di giochi e scommesse all’Unità di Informazione Finanziaria di Bankitalia nel 2016, in crescita del 39,8% rispetto al 2015, quando le segnalazioni furono 1.466. È quanto si legge nel Rapporto annuale dell’Unità di Informazione Finanziaria presentato lunedì 3 luglio. «Si conferma anche per il 2016 il trend
Continua a leggere...  

Manovra in Gazzetta Ufficiale, nel testo l’aumento del prelievo sugli apparecchi e la riduzione delle slot

È stata pubblicata venerdì 23 giugno sulla Gazzetta Ufficiale la manovra approvata a metà giugno. Il testo contiene alcune norme sui giochi, tra cui l’aumento del prelievo sugli apparecchi (al 19% per le slot e al 6% per le VLT), il raddoppio della tassa sulla fortuna al 12%, l’aumento della ritenuta sulle vincite del Lotto
Continua a leggere...  

Riordino giochi, Baretta (MEF): “Governo al lavoro per conclusione positiva del confronto con enti locali”

Il Governo vuole arrivare «a una conclusione positiva del confronto» con gli enti locali «avviato in sede di Conferenza Unificata», dove dovrà essere ratificata l’intesa sul riordino delle norme sui giochi. Lo ha detto, intervenendo in Commissione Finanze al Senato, il sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta, che ha evidenziato «l’accordo circa la riduzione di circa
Continua a leggere...  

Su “Il Giornale” nuovo monito di Obiettivo 2016: “Sanatorie e proroghe mettono a rischio il gettito”

“Come perdere 10 miliardi al gioco”. Ancora una volta Obiettivo 2016 torna sulle pagine de Il Giornale ( ed. di domenica 4 giugno) per far sentire la propria voce. “Il regolatore non regola. Sanatorie e proroghe – si legge – mettono a rischio il gettito.”  Maurizio Ughi, amministratore unico di “Obiettivo 2016″ torna a chiedere al Governo
Continua a leggere...  

Manovra, Senato: al via la prossima settimana l’esame nelle Commissioni Affari costituzionali e Bilancio

La manovra, in queste ore all’esame dell’Aula della Camera, verrà esaminata dalle Commissioni Affari Costituzionali e Bilancio del Senato la prossima settimana e sarà in Aula nella settimana dal 13 giugno. Lo ha deciso la Conferenza dei capigruppo, come riferito dal presidente del Senato Pietro Grasso. La manovra contiene alcune norme sui giochi: l’aumento del prelievo
Continua a leggere...  

Riordino giochi, Ughi (Obiettivo 2016): «Senza un bando per le scommesse, il mercato è destinato ad allargarsi»  

Tra le conseguenze negative del mancato accordo tra Governo e Regioni c’è di sicuro lo stallo del bando scommesse, che la legge di Stabilità del 2016 prevedeva per il 1° maggio dello scorso anno e che in mancanza di un piano sulla distribuzione territoriale dei punti di gioco resta inattuabile. Un argomento che sta ovviamente
Continua a leggere...  

Riordino giochi, Rinvio delle linee guida in sede di conferenza unificata

“È un rinvio chiesto dal governo ma nei fatti concordato. C’è la sentenza della Corte Costituzionale e bisogna valutare tutto alla luce della sentenza, è chiaro che è cambiato lo scenario. La riduzione delle slot prevista dal documento del Governo è comunque una cosa positiva». Così il coordinatore al Bilancio delle Regioni, Massimo Garavaglia, assessore
Continua a leggere...  

Manovra, Baretta sui social “Primo passo riforma è realtà”, poi risponde alla Beccalossi

 Con un post sui social Pier Paolo Baretta, sottosegretario al Mef, comunica la sua soddisfazione per l’ emendamento alla manovrina in discussione ieri in commissione Bilancio alla Camera, in cui il governo anticipa al 30 aprile 2018, rispetto al 31 dicembre 2019 previsto dalla legge di stabilità 2016, l’annunciato taglio del 34% delle slot machine. “Ho presentato ieri
Continua a leggere...  

GIOCHI: MANOVRA, EMENDAMENTO GOVERNO PER TAGLIO 34% SLOT

 Il Governo ha presentato in Commissione Bilancio alla Camera un emendamento alla manovra che prevede la riduzione delle slot. Il termine per la presentazione dei subemendamenti e’ fissato alle 18 di oggi. Con questo emendamento, riferisce Agipronews, il Governo intende anticipare al 30 aprile 2018 la riduzione delle slot machine presenti sul territorio. “La norma
Continua a leggere...  

Manovra, “Sui giochi arriverà probabilmente un emendamento del governo tra lunedì e martedì”

Il voto degli emendamenti in Commissione Bilancio inizierà lunedì. Il calendario dei lavori prevede che, partendo dall’articolo 1, si arrivi entro martedì all’articolo 12, prendendo in esame tutte le voci di entrata necessarie per la correzione dei conti. Rientrerà quindi nel primo pacchetto anche il tema dei giochi. In questo caso, l’obiettivo è quello di
Continua a leggere...  

Bocciato dal Tar il regolamento modello contro la ludopatia del sindaco di Livorno

«Stanno cercando di disarmare i Comuni nella lotta contro la ludopatia. A Livorno non lo permetteremo. Se Anci e Governo vogliono, possono sottoscrivere il nostro regolamento contro la ludopatia e farlo approvare in tutti i Comuni e le Regioni d’Italia». Così lo scorso 3 febbraio parlava Filippo Nogarin, sindaco di Livorno, nelle more del dibattito
Continua a leggere...  

Riordino giochi, Baretta (MEF): “Polemiche dannose, la confusione normativa non può continuare”

«È urgente concludere la discussione aperta in sede di Conferenza unificata con gli enti locali e le Regioni: non si può più continuare, infatti, in una situazione di confusione normativa, di eccesso di offerta di gioco, di crescita della ludopatia, di assenza di regole». È il messaggio del sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta, letto nel
Continua a leggere...  

Ughi (Obiettivo 2016) ad Agimeg: “Governo si prenda responsabilità di dettare regole certe per il settore nell’interesse della tutela dei giocatori”

“Le dichiarazioni dell’assessore Beccalossi sono chiaramente una strumentalizzazione politica, ma il settore ha bisogno di un Governo che prenda delle decisioni per il rispetto soprattutto della tutela dei giocatori. In questo momento, il disordine normativo non è sinonimo di tutela”. E’ quanto ha dichiarato ad Agimeg Maurizio Ughi, presidente di Obiettivo 2016, commentando la fase
Continua a leggere...  

Riordino giochi, Ughi (Obiettivo 2016): “Contestazioni delle Regioni di natura politica”

«Il Governo non si faccia sopravanzare dalle Regioni». Così Maurizio Ughi, amministratore unico di Obiettivo 2016, commentando ad Agipronews la sconvocazione della Conferenza Unificata prevista per giovedì 11 maggio, che aveva all’ordine del giorno la discussione tra Stato ed enti locali sul riordino dei giochi. «Le contestazioni arrivate alla proposta hanno una natura esclusivamente politica,
Continua a leggere...  

Su “Il Giornale” l’appello di Obiettivo 2016: “Non giocate con i giochi. Servono regole certe”

Un messaggio chiaro, diretto e senza fronzoli. Obiettivo 2016 lancia un appello attraverso le pagine de “Il Giornale” in edicola oggi.   “Non giocare con i giochi” e l’importanza di avere regole certe sono i punti focali del messaggio diretto a Governo ed Enti locali che stanno trattando la riforma dei giochi in Italia e che
Continua a leggere...  

Giochi, Ughi (Obiettivo 2016) ad Agimeg: “Sistema attuale disordinato, mi auguro che la proposta del Governo venga accettata. L’accordo è un primo passo per arrivare a rete e regole uniche”

“Mi auguro che questa proposta del Governo, che differisce di poco rispetto alla precedente, possa essere accettata. Il vantaggio sarà quello di mettere ordine nel settore. Il sistema attuale è disordinato e anarchico, con Enti Locali che intervengono fortemente dal punto di vista delle regole del gioco e il problema della doppia rete che non
Continua a leggere...  

Riordino Giochi, Ughi (Obiettivo 2016): «Governo ed enti locali lo hanno capito: un mercato regolato conviene a tutti»

«L’accordo? A questo punto conviene sia al Governo che agli enti locali, ecco perché si farà». Maurizio Ughi, amministratore unico di Obiettivo 2016, ha pochi dubbi riguardo all’intesa sul riordino del settore giochi, dopo la presentazione a comuni e regioni della nuova bozza governativa. «Senza una soluzione concordata - dichiara ad Agipronews – sarebbe difficile controllare
Continua a leggere...  

Riordino giochi, Baretta (MEF): «Sì a riduzione offerta, no al proibizionismo»

Bisogna «ridurre al massimo» l’offerta, «senza arrivare al proibizionismo», perché in questo modo «non sparirebbe il gioco ma si rischierebbe di ritornare all’illegalità». Lo ha detto il sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta alla trasmissione “La radio ne parla” su Radio Rai 1. «Nel passato si è esagerato, per finanziare il terremoto dell’Aquila si è dato
Continua a leggere...  

GIOCHI – Allo studio una riforma per rivalutare le concessioni

Nelle riunioni tecniche di governo l’hanno chiamata «Asset review». Una riforma delle concessioni pubbliche, tra statali e locali, che potrebbe partire da una base di 1,5 miliardi: il progetto è allo studio e ha cominciato a passare al setaccio le entrate che arrivano da un primo gruppo di beni, con l’obiettivo ovviamente di aumentarle. La
Continua a leggere...  

Conferenza Unificata: il 4 maggio Riordino giochi all’ordine del giorno

Si tornerà a parlare dell’intesa tra Governo ed enti locali sulle caratteristiche dei punti di raccolta del gioco, prevista dalla legge di stabilità 2016. Il tema è il secondo argomento all’ordine del giorno della prossima seduta della Conferenza Unificata, convocata per 4 maggio alle 14.30. L’ultima volta che il tema è stato affrontato, lo scorso
Continua a leggere...  

Manovra, Ughi (Obiettivo 2016): “Provvedimento sbilanciato, il prezzo lo pagano solo gestori ed esercenti”

Un provvedimento “sbilanciato” che rischia di far pagare soltanto la parte bassa della filiera, vale a dire “esercenti e gestori di slot”: è quanto dichiara ad Agipronews Maurizio Ughi, amministratore unico di Obiettivo 2016, commentando i provvedimenti per il settore giochi che il Governo ha inserito nella manovra correttiva. “In particolare l’aumento al 19% del
Continua a leggere...  

Riordino giochi, Costa (Min.Affari regionali): Aumento tassazione slot contraddittorio, 3 maggio riunione tecnica con Regioni, Anci e MEF”

L’aumento della tassazione sulle slot previsto dalla manovra “è una misura contraddittoria rispetto all’obiettivo di riduzione dell’offerta. Se si fa dipendere il bilancio dello Stato dalle entrate dei giochi, è difficile poi intervenire. Ecco perché bisogna accelerare il percorso di riduzione” delle slot sul territorio. “Convocheremo una riunione tecnica il 3 maggio con Regioni, Anci
Continua a leggere...